Ciao, sei sulla versione mobile del mio sito. Da smartphone leggi meglio in verticale, da tablet in orizzontale

Blog – Rocco Rossitto

  • Alta Fedeltà

    I catanesi Metatrone cantano di Dio attraverso l’heavy metal. Il loro nome vuol dire “trono metafisico di Dio” ed è anche il nome dell’angelo custode di Davide, quando ancora era pastore, prima di diventare Re. “Io sono metallaro”. Davide ci scherza su e continua: “Ci tengo a far vedere questo lato del metal. Siamo un po’ cauti a dire “heavy…

  • Alessandro Daniele aka Substrate

    Alessandro Daniele ha 31 e in giro è conosciuto come Substrate perché, dice “credo di vivere nel sottostrato delle cose, la mia vita è caratterizzata da questo aspetto e anche dalla musica che faccio. Inoltre il nome SUBSTRATE deriva dal progetto che da anni ho in mente di realizzare: una cassa acustica che emetta solo frequenze infrasoniche, per intenderci dai…

  • Giorgio Cavallo aka Ganjahlova

    A Giorgio Cavallo, “30anni di emozioni”, come scherzosamente ammette, piace il reggae. C’è poco altro da dire. I suoi set sono infuocati e quando gli capita di suonare fuori dalla Sicilia si carica di ironia e responsabilità e da tutti viene chiamato “Sicily Reggae Ambassador”. Il tuo pseudonimo e perché questo nick?

  • Antonino Musco aka Msk

    In principio fu Lentini (città natale), poi Catania e adesso Roma. Antonino Musco è un tipo nomade, a cui piace fare molte cose e tra queste mettere dischi, in serate e alla radio. In Italia? No, in America. Da quanto vivi a Roma e che fai in Capitale?

  • Julie’s Hircut / Our Secret Ceremony

    I Julie’s Haircut sono una band generosa. Non si risparmiano mai. E in questo lavoro non si smentiscono: Our Secret Ceremony è un doppio cd (ma c’è anche la versione a tiratura limitata in doppio vinile). Il primo è più un cd “normale”, il secondo è meno “normale”. Che voglio dire? Che metti il secondo disco e ti fai un…

  • Boozoo Bajou / Grains

    Andiamo dritti al nocciolo: chi si aspettava qualcosa di più “spinto” potrebbe rimanere deluso. Loro, Florian Seyberth e Peter Heider, in questo lavoro hanno scelto più una “vena folk”, una forma canzone dai ritmi lenti. Il loro dna rimane quello: elettronica “low”, dub strusciato, e atmosfere molto rarefatte. Se in passato ogni tanto si spingevano oltre, con Grains rimangono nello…

  • Lafayette Afro Rock Band / Darkest Ligth – The Best of The Lafayette afro-rock Band remastered edition

    Prendete la potenza dei ritmi africani, mischiatela con la carica del rock e tagliate il tutto con i bassi del funk. Così, negli anni ’70, questo collettivo produceva un sound esplosivo. Adesso questo sound ritorna tutto in questa “retrospettiva” dedicata a loro raccogliendo brani molto interessanti, “freschi” e assolutamente “awesome”. Ma non è una singola canzone, un singolo aspetto: è…

  • Davide Bentivegna aka Jazzghisa

    Davide Bentivegna è catanese, ma vive a Milano. Lì tra serate e altro ha creato radiozerogravity.net, una radio sul web on demand. A Catania ci torna spesso, per GrooveNight allo Studio54.Davide, ci spieghi il progetto?

  • Baby Blue

    Da dove nasce il nome della band e perché questo nome. Nasce da un pezzo di Bob Dylan, intitolato “It’s all over now, baby blue”. Oltre ad essere un omaggio a Dylan è un’espressione molto evocativa. ha un sacco di significati e tutti hanno a che fare con noi e con la musica che facciamo.

  • Debora Petrina

    Quando ero piccola, a scuola, restavo male se un’insegnante mi chiamava così, sentivo un distacco, una freddezza. Quel “così” indica il suo cognome, Petrina, che ora è diventato un nome d’arte. In Doma, il suo primo disco, è infati firmato solamente Petrina. Ma come sempre, Italica!, presenta gli artisti e non i dischi in uscita…