Ciao, sei sulla versione mobile del mio sito. Da smartphone leggi meglio in verticale, da tablet in orizzontale

PROIETTILI BUONI

PROIETTILI BUONI
28 gennaio 2009 Rocco Rossitto

Marco Parente e Paolo Benevegnù. Gionni Dall’Orto e Andrea Franchi. Questi sono i Proiettili Buoni. I primi due, poi. Marco e Paolo (come fossero amici nostri) rappresentano due espressioni concrete di come il rock in Italia lo si faccia bene senza essere troppo estremi e senza essere troppo “pop”. Così questa manciata abbondante di canzoni nate dall’amicizia e dal gioco (ma non solo, visto che dentro ci sono anche parti di vecchie canzoni) è il frutto di un incontro di quattro musicisti-amici con alle spalle dei loro percorsi. Il tutto registrato live o “pre-live” in modo da essere diretti, schietti, genuini, come dei proiettili buoni. Appunto. Ci piace pensare che ci sia una buona dose di divertimento, perché il risultato è appagante e da ascoltare: le chitarre leggere, le melodie impalpabili, il sogno che si riesce quasi a toccar con mano. Tutto impatta con i testi così vicini e così lontani alla realtà.