Ciao, sei sulla versione mobile del mio sito. Da smartphone leggi meglio in verticale, da tablet in orizzontale

Samuel Katarro

Samuel Katarro
24 novembre 2008 Rocco Rossitto

Alberto, alias Samuel Katarro

 

Il nome mi è stato suggerito dal fratello di un amico dell’ex-fidanzato della cugina di terzo grado della zia di mia madre.

Che suoni?
Suono la chitarra e canto.

Età?
Credo 23, sì 23.

Da quanto suoni?
Il progetto Samuel Katarro è nato nel maggio 2006, ma Alberto suonava già la chitarra elettrica in altri gruppi dal 1999.

Quanti dischi all’attivo.
Uno. Si chiama “Beach Party”. Però ho delle registrazioni epiche dei Korova risalenti al 2003, che non diffonderò perchè la loro carica innovativa ridimensionerebbe qualunque altra entità musicale presente attualmente in tutto il globo terrestre e non. Ne vado molto fiero insomma.

Quanta gente al primo concerto e dove.
Mi sono esibito per la prima volta a Montale, il paese in cui vivo, all’interno di un contest organizzato da mio padre (che nonostante ciò non ho vinto). C’erano circa 50 persone.

Scrivi tu testi e musica?
Faccio tutto io perchè sono da solo.

Nascono prima i testi o la musica.
La musica.

Campi di musica o fai altro nella vita, e cosa.
Faccio altro, ma campo solo di musica.

Il disco che ti sarebbe piaciuto fare.
Twin Infinitives dei Royal Trux, però non mi drogo abbastanza.

Cosa ascolti in questo periodo, facci qualche nome
Prefab Sprout, Cars, Tears for Fears.

I-pod o stereo.
Giradischi.

Il genere che proprio non riesci ad ascoltare.

Un libro che hai letto di recente.
Sto tentando di leggere “ i demoni” di Dostoevskij, ma per colpa di tutte queste interviste via mail non trovo il tempo per concluderlo. E poi devo anche studiare. (Snob)

Una mostra d’arte che hai visto di recente
Non ricordo, probabilmente non mi è piaciuta.

Quante ore passate davanti al pc al giorno.
Fino a poco tempo fa un paio d’ore, da quando mi sottopongono interviste via mail direi 11-12 ore.

Il posto più lontano dove hai suonato rispetto a casa vostra
Napoli.

Un posto dove non hai suonato in Italia e vorreste invece.
In Sicilia. Ci sono stati i Baby Blue e mi hanno detto che è esaltante.

Una canzone delle tue che consigli a chi non ti ha mai ascoltato
Com-Passion.

Vino o birra.
Birra.

Che giornali leggi.
Solo riviste musicali.

Un programma in tv.
Un paio di TG al giorno.

Ti annoiano più le interviste via email o quelle di persona.
Quelle via mail mi annoiano, quelle di persona mi imbarazzano.

+++

Ascoltalo qui: myspace.com/samuelkatarro

E’ prodotto da: Angle records