Ciao, sei sulla versione mobile del mio sito. Da smartphone leggi meglio in verticale, da tablet in orizzontale

Social media Week Milano 2014, disclaimer e ubiquità

Social media Week Milano 2014, disclaimer e ubiquità
14 febbraio 2014 Rocco Rossitto

La Social Media Week di Milano sta iniziando. Da domenica mi trasferisco lì per i giorni dell’evento.

Così, copio e incollo il disclaimer dell’anno scorso:

Mi vedrete twittare e scrivere dalla Social Media Week di Milano come membro del Social Media Team, e leggerete solo ed esclusivamente quel che vedo, sento e percepisco. Che vuol dire raccontare le cose dal mio punto di vista (l’oggettività non esiste) e quel punto di vista non è in vendita. Mai.

Però vi avviso, la maglietta della social media week la voglio. Non è una casacca. E’ solo una maglietta.

In più per conto di Nokia e in compagnia di Simone Sbarbati, terremo un workshop sullo storytelling tra testo e foto, utilizzando un loro device. L’appuntamento è per giovedì 20 in piazza del Duomo 14, due sessioni: alle 11, o alle 14.

Ok, e l’ubiquità che c’entra?

C’entra perché ci sarà da divertisti e da inventare, da scambiare parole, da twittarle. Ci sarà da polemizzare, da conoscere persone, da arrivare a qualche panel in ritardo. Ci sarà da scrivere dei post, da fare degli storify, delle foto. Ci sarà da raccontare un evento, e senza essere ubiqui non riuscirei mai a seguire tutti questi incontri che ho selezionato al momento:

 

Cerimonia d’inizio#TwiScrivo: come fare narrativa su Twitter (divertendosi pure)Social Media Time, la percezione del tempo in rete Inventare (il futuro di) Twitter in Italia Meditazione digitale: non scordiamoci della mente Mobile strategy in un mondo iperconnesso. La responsive experience per la Rete di una società in movimento Patrimonio in rete: i social media per la Cultura e il Turismo. Incontro con il Ministro Massimo Bray Coinvolgere i consumatori con lo storytelling nell’era dei Social MediaAttivisti digitali: come cambia l’azione delle ONG attraverso i social media Il Piatto Digitale: esiste ancora un confine tra media tradizionali, TV e social media in ambito food&wine? Editore di te stesso: il nuovo rinascimento digitale passa per il self publishing? Social TV: l’audience ha un audience Wearables: la tecnologia e i sensi estesi Saremo mai pronti per le #SocialHR? Domande aperte per lavoratori iperconnessi e professionisti Risorse Umane Due gradi e mezzo di separazioneBeautiful Information – come sta cambiando l’information design Smart & Mobile: Milano verso il futuro

ps.
non vi basta? Tutto il programma qui. Piccolissimo hint: anche se alcuni eventi sono sold-out, provate lo stesso ad andare se siete interessati, qualche posto si trova sempre…

Scrivo su blog e riviste. Mi occupo di comunicazione e marketing sul web come digital strategist con focus sui media sociali.