Ciao, sei sulla versione mobile del mio sito. Da smartphone leggi meglio in verticale, da tablet in orizzontale

Troppe leucemie e un dubbio: scorie sepolte nel sottosuolo

Troppe leucemie e un dubbio: scorie sepolte nel sottosuolo
17 febbraio 2006 Rocco Rossitto

Pubblicato sul settimanale Diario

Accade a Lentini: oggi troppi bambini ammalati, ieri un aereo americano caduto e rifiuti interrati
Sull’Atlante delle mortalità per tumori dell’Asl 8 di Siracusa è scritto chiaramente: ”…estendendo l’osservazione ad 8 anni (1995-2002) i tassi provinciali si attestano intorno a quelli regionali e nazionali, ad eccezione del Distretto di Lentini dove si osservano tassi di gran lunga maggiori”. Il perché non è noto. A Lentini, però, si sono sempre chiesti se un qualche nesso di causa-effetto ci sia tra l’alto tasso di mortalità infantile per leucemia e alcuni episodi sospetti avvenuti negli anni ottanta. Nel 1984 il quadrigetto C141B Starlifter dell’USA Air Force, partito dalla base militare di Sigonella e diretto in Kenia, si schianta poco dopo il decollo sulle vicine campagne lentinesi. Gli americani arrivarono sul luogo dell’impatto in tempi rapidissimi. Tutto fu recintato, la strada bloccata per due mesi e le autorità italiane vennero tenute alla larga.

La stampa ipotizzò il trasporto di armi nucleari, ma nessuna indagine chiara fu fatta e, come spesso accade, fu tutto presto coperto dal silenzio. Vi erano armi nucleari? Scorie radioattive vennero assorbite dal territorio? Molti i dubbi e gli interrogativi ancora aperti. Nel 1988 i carabinieri di Lentini scoprono due grossi container pieni di rifiuti ospedalieri provenienti dai reparti di radiologia di alcune Usl del nord Italia. Poco dopo pacchi identici vennero rinvenuti sulla spiaggia di Agnone Bagni, a pochi chilometri da Lentini. Da quanto tempo quei rifiuti speciali venivano smaltiti sul suolo lentinese? Quali altri rifiuti ospedalieri venivano smaltiti a Lentini? Già nel 1981, nel suo libro Radiation and Human health (1981) il dr John Gofman annotava: “Non si sa che effetto avrà sul sistema immunitario dei siciliani di Lentini la radioattività delle scorie nucleari nascoste dagli americani nel suolo”.

A quali scorie faceva riferimento il dr. Gofman? Dove venivano smaltiti i rifiuti dell’ospedale della base militare americana di Sigonella negli anni in cui venne scritto quel libro? Interrogativi inquietanti rimasti senza risposta. Come per il quadrigetto precipitato, anche per le scorie ospedaliere, dopo il clamore suscitato dalla stampa e dall’opinione pubblica locale, l’oblio.

Così ’associazione “Manuela-Michele”, che dal ‘91 si batte per far luce sul gran numero di bambini morti per leucemia a Lentini, lo scorso 30 gennaio ha presentato una denuncia alla procura della Repubblica di Siracusa, sollecitando un’indagine sulla “tangibile possibilità che i numerosi casi di leucemia possano essere causati dalla commistione di reati contro l’ambiente.” Ora tocca alla magistratura indagare e capire perché a Lentini i bambini muoiono di leucemia in percentuale maggiore rispetto ad altre aree d’Italia.