fbpx

Un deposito bagagli a Catania

Un deposito bagagli a Catania
24 Aprile 2017 Rocco Rossitto

Se vuoi subito sapere del deposito bagagli a Catania, vai alla fine perché prima ho una premessa da fare. Oppure vai direttamente sul loro sito www.atripical.it

Catania Piazza Duomo
Da qualche anno ho uno mio personale parametro per valutare se il turismo a Catania (e in Sicilia) è in aumento.

No, non mi baso mai su dati certi, articoli, statistiche degli uffici turistici: quelli sono veritieri e rischiano spesso anche di diventare veri. A me, quelli, non interessano.

Il mio personalissimo parametro sono io: un po’ banale, un po’ scontato, ma è così. Valuto cioè quante richieste di informazioni mi arrivano da amici, persone che conosco o semplici contatti. L’altro è “a occhio”, ovvero andando in giro in città per cose mie (la spesa, il lavoro, il cazzeggio, il meccanico, etc) cerco di notare il turista in ogni sua forma.

Bene, entrambi i parametri registrano un netto aumento di presenze.

Nel primo caso siamo anche passati alla fase “amici di amici”: “sono un amico di X, mi dici dove mangiare la carne di cavallo?” E io rispondo. Ovviamente ho ormai delle personali FAQ. Copio e incollo. Chiaro, in alcuni casi va così in altri invece riscrivo i consigli. Penso sia normale. Certo dovrei farci un post e linkarlo sempre, ma mi piace “assistere” con delle dritte anche se mi rendo conto di non arrivarci, o di arrivarci sempre meno. Insomma aumentano le richieste di info, anno dopo anno.

L’altro parametro: nel 2017 ho visto turisti giapponesi in Via Plebiscito, dei turisti del nord europa (non ho riconosciuto la nazionalità esatta) dalle parti di Via Medaglie D’Oro, e tanti altre casi del genere. Cioè ho visto turisti dove non dovrebbero esserci, fuori dai normali luoghi dei turisti. Tipo in 15 anni non avevo mai visto un giapponese in via Plebiscito. E ancora: nei normali luoghi ne ho visti tanti, tanti, tanti, ma tanti. E spesso con le valigie al seguito.

Catania Elefante

La premessa è finita ed è questa: Catania scoppia di turisti e penso la cosa riguardi tutta la Sicilia. In rete si trovano pure dei dati che confermano tutto ciò, ma a me non interessa molto questo.

Eccoci al deposito bagagli: a Catania non c’era. Non c’era deposito bagagli alla stazione, non c’era privato, non c’era pubblico. 

Se sei un turista che deve partire di pomeriggio-sera, magari vieni da Siracusa e ti vuoi fare un giro prima di andare in aeroporto? Ti dovevi portare la valigia dietro. Se dormi con Airbnb e devi fare un check-in entro le 11 e hai il volo alle 9 di sera? Ti porti dietro la valigia.

Incredibile come non ce ne fosse uno. Bene, adesso c’è. Si chiama atripical ed è pure in una ottima posizione in centro. Si trova a Piazza Duca di Genova, al civico 6. A due passi dalla stazione ferroviaria, dalla stazione degli autobus, dalle fermate degli autobus per l’aeroporto Fontanarossa (ah si ora si chiama Vincenzo Bellini) tipo Piazza Alcalà (ah si adesso si chiama Piazza Paolo Borsellino) e soprattutto è in pieno centro a due passi da Piazza Duomo, Università, Teatro Massimo e tutto il resto.

Sta aperto tutti i giorni, dalle 9 di mattina alle 8 di sera. I costi sono quelli di mercato, anzi più bassi: si parte da 4 euro con 2 euro di deposito incluso.

Hanno aperto da poco, pochissimo, e così questa primavera e poi questa estate i turisti a Catania avranno il loro benedetto deposito bagagli. È il primo in città, evviva.
Inoltre offrono anche altri interessanti servizi come lo scambio chiavi per check-in ad orari ostici, informazioni e indicazioni per turisti curiosi.
Ora le info per bene: se sei arrivato qui perché cercavi un deposito bagagli magari hai bisogno del numero telefono, indirizzo e tutto il resto.

atripical
Piazza Duca di Genova, 6 – Catania
www.atripical.it – info@atripical.it
095 6682712 – +39 389 0940510 (Whatsapp)

Ad agosto ho deciso di sistemare un po' il mio sito e non ho ancora finito. Quindi se qualcosa ti sembra fuori posto è normale, devo ancora sistemarla.
ps. Se però ora stai leggendo e oggi è dicembre, vuol dire che la cosa m'è sfuggita di mano
+